lunedì 24 marzo 2008

Agli indecisi, ai pessimisti ed ai fautori dell’"antipolitica” qualunquista

A Voi che non fate altro che ripetere che tanto i politici sono "tutti uguali"; A Voi che pensate all'astensione come unica soluzione praticabile alle prossime elezioni; a Voi che sostenete che "tanto poi non cambia nulla"; a Voi, soprattutto a Voi dedico... L’ITALIA C’E' (Salerno Editrice S.r.l., Roma) Un piccolissimo volumetto (solo 100 pagine, che si leggono in meno di un pomeriggio) nelle quali Ermete Realacci, uno fra i fautori della nascita del Partito Democratico, padre della soft economy, ripercorre alcune delle tappe fondamentali dell’ambientalismo italiano: dalla lotta al nucleare, alla denuncia del fenomeno delle c.d.“ecomafie”; ai temi attuali dell’immigrazione e della legalità, passando per l'(in)sostenibilità delle nostre città, con “parcheggi con il contagocce, prive di verde, soffocate dal taffico”. Nel diffuso clima di generale pessimismo e sfiducia che sembra ovunque aleggiare, Realacci - pur consapevole dei problemi che attanagliano l'Italia (deboli investimenti in ricerca e conoscenza, farraginosità della macchina burocratica, fragilità delle infrastrutture) - imprime un'energica dose di ottimismo, invitandoci ad abbandonare la nostra abnorme esterofilia e a ripartire dal “patriottismo dolce”, ...da quel volere bene "all’Italia con i tanti suoi difetti, ma anche con i tanti suoi pregi...”, l’Italia della qualità e della creatività, perché questa è l’unica sfida "che può consentire ... di affrontare il futuro con più coraggio. Questo è l’insegnamento lasciatoci dalla presidenza di Carlo Azeglio Ciampi, che deve essere uno dei fondamenti del Partito Democratico". Un libro delicato, dalla lettura piacevole e scorrevole, ricco di contenuti e impreziosito da eleganti citazioni.

2 commenti:

elisa ha detto...

Ciao manu, grazie per il consiglio, mi sembra davvero interessante, lo cerco e poi ti farò sapere! E come sempre grazie anche per le tu dosi di ottimismo!!
Ciao,
Elisa

emanuela ha detto...

...non c'è di che..e mi raccomando..fammi campagna elettorale!!
Emanuela