martedì 30 giugno 2009

A proposito di Miss Giussano

Riporto, così come richiestomi, la dichiarazione di Luigi Costanzo per Conto di Giussano In Centro, in merito a due commenti apparsi nei post precedenti.
"Leggo con stupore e dispiacere due commenti apparsi su questo blog riguardo la manifestazione Miss Giussano le stelle che si è svolta domenica sera.
Certo i gusti sono gusti, ma definire questo evento una “cazzata” o una “pagliacciata” mi sembra non solo scorretto, ma soprattutto offensivo nei confronti di chi per organizzare questa serata ci ha messo tanto impegno e passione.
E naturalmente offensivo nei confronti di chi ci ha lavorato. S
orvolo sul generico e ormai inflazionato “tette e culi”.
Chi ha scritto sul blog (mi riferisco in particolare) al commento delle 19,55 di domenica 28 giugno (a proposito…a quell’ora in una bella domenica di caldo e sole non aveva di meglio da fare?) evidentemente non è ben aggiornato o comunque si perso qualche puntata circa l’attività dell’associazione Giussano In Centro.
In questi due anni infatti con l’obiettivo di rivitalizzare il centro cittadino sono stati allestiti un albero di natale, un trenino (gratuito) per bambini, una natività in piazza Roma, è stato organizzato un concerto natalizio del coro degli alpini, sono tornati gli zampognari, è stata proposta la filodiffusione con i canti di Natale.
Sempre da due anni viene organizzata Auto in musica, esposizione di auto per le vie e le piazze del centro affiancata da un corso di mini scuola guida per bambini (tenuto dagli agenti della Polizia locale) sulle macchinine della Peg Perego
La scorsa estate infine è stato organizzato un concerto all’aperto della banda Dac.
Fino appunto a domenica sera con Miss Giussano, con la partecipazione di quasi un migliaio di persone.
Tra queste c’erano famiglie, bambini, nonni.
Dubito che siano venuti per vedere "tette e culi".
Semplicemente è stata una bellissima serata dove i giussanesi si sono ritrovati in piazza con la voglia di stare assieme.
Chi denuncia una sfilata di "tette e culi"…forse non sa ( o non ha visto o non è venuto), che durante la serata c’è stato anche un intrattenimento musicale, l’esibizione del corpo di ballo Ballo e Danza e la premiazione (dopo 35 anni di servizio) del nostro comandante dei carabinieri, maresciallo Antonio Chiapperini. Certo CHI NON FA NULLA O NON HA MAI FATTO NULLA, NON SBAGLIA MAI.
Dopo domenica sera, dopo oltre un mese di duro lavoro dico che siamo molto contenti di aver organizzato quella che qualcuno che non ha nemmeno il coraggio di mettere la faccia chiama pagliacciata o "cazzata".
Piuttosto…CHI CRITICA….FACCIA QUALCHE PROPOSTA….se no a Giussano nel centro….e qui permetto io una volgarità, NON SI FARA’ MAI "UN CAZZO" come così è stato, e vado a memoria, negli ultimi 20 anni. Ps. Chi invoca la cultura, dovrebbe sapere che il fulcro della vita comunitaria un tempo si svolgeva nelle piazze, nelle agorà. Certo poi se qualcuno preferisce ritrovarsi nei centri commerciali è liberissimo di farlo…tanto in Brianza e anche a Giussano proprio non mancano Per Giussano In Centro Luigi Costanzo"

61 commenti:

Anonimo ha detto...

wow..che infiammata.
si deve aver messo proprio il dito nella piaga, singolare e interessante.
a proposito girano anche voci curiose su come è stato fatto l'albero di natale e da chi... ucci ucci.

Anonimo ha detto...

ma dal pd a trezzi ed ora pure costanzo. blog multiculturale.

emanuela ha detto...

certo...w la democrazia!

Anonimo ha detto...

più che demo-crazia, mi sembr a una "demonio-crazia".

Anonimo ha detto...

caro Costanzo,
Visto che ti preoccupi così tanto di cosa io facessi la sera di domenica e se non avessi "di meglio da fare", ti rispondo innanzitutto che martedì alle 18 e 59 intanto, perlomeno io!, ero al lavoro! la domenica la dedico ad altro... e son affari miei (per ora sigh...!)...
in merito a questa puerile retorica del darsi da fare, del volontarismo a tutti i costi, preferisco non addentrarmi e soffermarmi nel merito perchè lo trovo una patetica eredità deformata di un cristianesimo male compreso sia nella lettera che nello spirito.
Sui culi e tette invece vorrei invece soffermarmi con decisione fermezza e precisione.
Trovo profondamente diseducative queste manifestazioni visti oltretutto gli enormi riverberi e danni che che tali manifestazioni hanno creato nei decenni.
Sul fatto che Mussolini sia stato tra i pimi ad approvarne l'uso non mi stupisce, Mussolini del resto fu tra i primi ad utilizzare gli strumenti mediatici come mezzo di persuasione di massa...e potrei andare oltre in merito alla manipolazione dell'immaginario alla retorica del femminile ed altro..... e caro Costanzo, per quanto mi sei davvero simpatico... leggiti Couliano (ti farebbe bene)... per il resto mi auguro solo che tramonti l'epoca delle aspiranti veline e cominci quella delle donne vere, emancipate e eguali agli uomini.
Ti risparmio gli sfoghi di molti miei amici sui casting, sfilate, manifestazioni,... sulle cose oscene e le situazioni imbarazzanti che la società del consumo e dell'apparire ha creato... e che in fondo è una prostituzione dell'immagine.
Penso che le nostre amate fanciulle , nostre filgie in questa casa materna che è la nostra città abbiano bisogno di altri stimoli, valori e momenti di cultura.

Anonimo ha detto...

e da te, cara Emanuela, vorrei tanto sentire biasimi e critiche per mei scritti, ma anche un attenzione alla donna non come "oggetto" da sfilata per giurie di pensionati...
Non pensi che sarebbe più interessante una serata dove la donna sceglie di fare cultura come più le aggrada?

Anonimo ha detto...

Caro Costanzo, ho letto con interesse la querelle e per quanto culturalmente di destra debbo fare due osservazioni.
Che poi siano 500 o 1000 i partecipanti alla manifestazione poco importa, ma perchè si deve misurare la qualità dal consenso di massa?
Se un evento è di qualità, venissero anche 5 persone sarebbe un evento lodevole non pensi?
Trovare a difesa il fatto che siano venute 1000 persone poco ti fa gloria... se gli davi 500 euro a testa e mettevi li a parlare un cretino allora dovevamo tutti dire che era un evento?
Sulo resto, condivido le critiche sull'uso dell'immagine stile velina, ma siamo in questo mondo e mica possiamo d'un tratto cancellare decenni di stili e abitudini... coraggio ma senza perdere l'obiettivo... e sempre con attenzione.

Anonimo ha detto...

dire che a Giussano non si faccia mai un c...o(non uso questo tipo di termini io!!!!!!!!!!)non e' vero...se pero' si intende solo fare manifestazioni davanti ai negozi e' un'altra cosa...MA PER FAVORE NON DEFINITE EVENTO CULTURALE UNA SFILATA!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

o, quante balle...adesso la gente si metta a fare la bacchettona che si vedono solo tette e culi e roba del genere. la manifestazione è stata carina, simpatica, la gente ha partecipato numerosa e si è divertita. io ad esempio ho partecipato senza nemmeno sapere cosa ci fosse ma semplicemente perchè passavo di lì e mi sono divertito. se voi non vi siete divertiti o tantopiù siete rimasti a casa è affar vostro. organizzate qualcosa voi come piace a voi. alle iniziative culturali la gente non partecipa (e lo dice uno che ne ha organizzate un pò)...quandi non rompete con la storia che è stata una manifestazione bassa, perchè alle manifestazioni "alte" nemmeno voi partecipate.

Anonimo ha detto...

bella sfilata, bei culi e belle tette..vero...ma dire che questo è er mejjjo che si può far eperchè tanto la gente non va a vedere altro.. bene..allora d'ora in avanti perchè non organizziamo salsiccia e birra e strip tease stile americano? sai che pienone? magari facendola veder eun pochino così la gente spende un poco... tipo cubiste in discoteca...

Anonimo ha detto...

io ho partecipato ad altre manifestazioni...la mia nn e' stata una critica semplicemente una puntualizzazione sul fatto che sia stato detto che a giussano non si faccia mai nulla

Anonimo ha detto...

non è questione di fare i bacchettoni... va bene anche la lap dance per quel che mi riguarda e anche le case chiuse per intendersi... ma mica la definisco cultura nel salotto bene della città...sarebbe il segno che abbiamo toccato il fondo.
Del resto interiormente così abbruttiti come dalla televisione nelgi ultimi 30 anni... cosa pretendiamo? anche i profughi ormai vogliono le veline prima del pane a pantelleria...

L'osservatore ha detto...

Giustamente più che di iniziativa culturale credo si tratti di un'iniziativa di animazione. Sulle valenze educative ogni genitore poi farà i conti in casa propria. Vorrei sperare che raggiunto il traguardo "consigliare" i ragazzi dell'ass. Incentro non abbiamo terminato il loro scopo ma continuino ad essecondare Giussano anche con questo loro impegno ( verrebbe da dire che è pur sempre un servizio ). Mi auguro che resti l'apertura e il sostegno a chi fa realmente proposte di spessore culturale . Piccola nota : mi hanno riferito di un Chiapperini forse in imbarazzo al momento della premiazione !! Forse era meglio un altro contesto più formale p.e. a Briosco è stato salutato in avvio del primo consiglio comunale. Gli uomini in divisa ci tengono alle forme, non solo quelle delle miss, ma quelle ufficiali.

Anonimo ha detto...

ed eventi culturali recentemente...a Giussano ce ne sono stati...

Anonimo ha detto...

E NON E' VERO CHE LA GENTE NON PARTECIPA ALLE INIZIATIVE CULTURALI.......

emanuela ha detto...

.. ad esempio gli spettacoli teatrali legati a 25 aprile e shoa...
l'ultimo in ordine cronologico ..... http://emanuelabeacco.blogspot.com/2009/04/da-segnare-in-agenda.html

emanuela ha detto...

.. ad esempio gli spettacoli teatrali legati a 25 aprile e shoa...
l'ultimo in ordine cronologico ..... http://emanuelabeacco.blogspot.com/2009/04/da-segnare-in-agenda.html

emanuela ha detto...

confermo l'osservazione dell'ultimo anonimo...
se l'evento culturale è interesante, il pubblico è assicurato...

Anonimo ha detto...

rianimare il centor è una cosa, vivacizzare lo spirito e vitalizzare le piazze è lodevole con oper edi intrattenimento, ma per rispetto parlando , credo la cultura sia altra cosa, con stima per chi ha organizzato tale evento e che forse non è stato correttamente inquadrato. del resto comprendo che in mancanza di meglio... occorre lavorare!!!!

CRI ha detto...

E PER GLI AMANTI DELLA MUSICA LIRICA SABATO 30 MAGGIO IL PALATENDA ERA PIENO PER LA RAPPRESENTAZIONE DE"LA TRAVIATA"

Anonimo ha detto...

ecco... questo è un altro genere di eventi!!!! altro tenore..ma occorre una profond ariflessione sugli spazi che a giussnao mancano per queste cose...senza poi correre nell'errore di diventare megalomani!!!
nonostante tutto siamo ottimisti!!!!

emanuela ha detto...

assolutamente vero.
Io qualche idea per risolvere il problema la avrei pure.. ( se solo qualcuno si degnasse di ascoltarle)

ad esempio nell'ambito dei programmi integrati di intervento previsti dal PGT, - che riguardano per lo più il recupero delle ex aree industriali, si potrebbe concordare che il privato ceda all'amministrazione una parte dell'immobile, da recuperare come bell'esempio di archeologia industriale.
Dopo di che, al suo interno si potrebbe realizzare uno spazio, come hanno fatto a Sesto nell'area ex Breda http://www.spaziomil.it/index.htm

Un bellissimo posto adibito ad esposizioni e teatri, dove con 10-15 euro e anche meno si possono vedere degli ottimi spettacoli...

Tipo INTERVISTE CON UOMINI SCHIFOSI (CHE ho avuto il piacere di vedere)
http://www.tieffeteatro.it

cri ha detto...

certo il palatenda non e' la scala....ma sono comunque contenta della buona riuscita dell'evento...si accettano suggerimenti per la prossima opera...

Anonimo ha detto...

cri..la prossima opera? ma i "BEATI PAOLI" NATURALMENTE!!!!

Anonimo ha detto...

BONIFICHE DEI SITI INDUSTRIALI PERMETTENDO!!!

emanuela ha detto...

Confermo.
La Traviata ha visto un numerosissimo pubblico.
E l'opera è ben riuscita.

Ancora meglio, direi, è andata lo scorso anno con la Madama Butterfly ( ...temporale a parte).

Alla fine ...non siamo un paese culturaalmente così morto...

Anonimo ha detto...

i lombardi alla prima crociata?, oppure wagner.... , ma secondo me
pure i concerti brandeburghesi di back in villa sartirana non sarebbero male, meno impegnativi, più delicati.... in fondo partire adagio....e poi arrivare al maestoso... come ogni vero politico!

Anonimo ha detto...

"...circa l’attività dell’associazione Giussano In Centro.
In questi due anni infatti con l’obiettivo di rivitalizzare il centro cittadino sono stati allestiti un albero di natale..."
Resto interdetto!Quando le persone si renderanno conto che "fare un cappello" ad un qualcosa è ben differente dal realizzarla col sudore della fronte?
Chi ha realizzato l'albero in centro?
io adoro le persone che usano solo la farina del loro sacco!

Anonimo ha detto...

io credo al contrario che giussano abbia un enorme sete di cultura e diqualità della vita! solamente i politici devono sforzarsi di sintonizzarsi meglio e cogliere questa domanda. Non pensare solo a pavoneggiarsi.

Anonimo ha detto...

a giussano perchè non facciamo il gay pride caro costanzo? sai quanta gente verrebbe per strada? anche questo sarebbe un evento culturale? molti direbbero di si, io un poco meno.
Milano pure vuole diventare capitale della moda e con tale nomina arrogarsi di fare cultura.
io penso ancora che siano altri i veicoli della cultura, ben vengano gli eventi di partecipazione popolare, ma non confondiamo le acque.

Anonimo ha detto...

la politica non centra con le opere

Anonimo ha detto...

'

Anonimo ha detto...

bhè.. se centri o non centri è da decidersi nei fatti...la politica è azione..

Anonimo ha detto...

ma chi c'è dietro Giussano in centro? siamo sicuri sia tutto votato all'amore per la nostra città?...dubbi dubbi dubbi....e tante voci di uccellini migratori.

Anonimo ha detto...

Giussano in centro? e chi ci sarebbe dietro? solo brava gente!!!, volontari senza secondi fini e pieni di amore (!!!!) per la loro città, gente colta e non ambiziosa, gente perbene!!!! mica come quelli della lega.

Anonimo ha detto...

accidenti! poche idee ma chiare questi di giussano in centro. che stile! che limpida visione strategico politica, ma cosa vi ha fatto la lega? adesso direte pure che siamo "antropologicamente diversi" oltre ad essere rozzi e barbari?

Anonimo ha detto...

venite ancora a chiedere aiuto con le moine, che vi spedisco!

lord_edward ha detto...

dietro giussano in centroc'è gente chesi fa il culo senza chiedere nulla. alcuni di loroli ho conosciuti (tutti fuori dell'ambito delloro gruppo) e posso garantire che è gente che lo fa perchè gli piace farlo. e basta. però tutti voi pensate, agite e vi rapportate nello stesso modo in cui lo fanno i politici (perchè lo siete probabilmente). ma io vi parlo da normalissimo cittadino di 22 rimasto attino per 5 anni all'interno delle politiche giovanili. i vostri stupendi eventi culturali sono fantastici di sicuro, ma l'età media? io sono andato a vedere la traviata.....mi sentivo un pesce fuor d'acqua....un alieno..... lo so che i ragazzi per voi non contano nulla (quando sei impegnato con le politiche giovanili te ne rendi spaventosamente conto) ma il vostro è un dibattito veramente stupido.ma a chi credete che importa se non a voi 5 o 6 se l'evento è stato definito culturale o intrattenimento o che cosa... è piaciuto, ha attirato famiglie, RAGAZZI, anziani...basta...il resto è solo teoria...e di stupida teoria nel mondo ce n'è già abbastanza... per me èstato abbastanza il atto che c'era gente di tutte le età. qualcuno ha pensato ai cittadini in generale per una volta, e mi pare la più grande conquista per un paese come giussano.

Anonimo ha detto...

un "lord" un poco sconnesso grammaticalmente... di soli 22 anni. uhm..uhm...
caro Lord, capisco bene le tue perplessità , ma credo sia doversoso che si cominci un poco tutti a chiamare le cose per il loro vero e onesto nome.
se vuoi difendere a spada tratta qualcuno va bene, siamo in una società libera di pensare tutto.
Certo il rpoblema che tu sollevi è vero, certi eventi per un ragazzo di 22 anni sono incomprensibili, elitari, parlano un linguaggio differente... è tutto verissimo.
Tuttavia anche i ragazzi di 22 anni devono sforzarsi di comprendere linguaggi diversi dal suo. La tua, a prescindere dal difendere a spada tratta qualcuno, è un ottima osservazione e è giusto che tutti ne tengano conto. Ma mi capisci che se tu non ti sforzi di parlare anche il linguaggio di chi ti ha preceduto non potrai mai a tua volta lasciare qualcosa a chi viene dopo di te?
oggi in iran qualcuno dice che i campi di concentramento non sono mai esistiti, altri dicono altre cose, se tu non ti sforzi di sapere davvero come sono andate le cose, come potrai capire chi la conta giusta e chi no? saresti in balia di ogni furbastro.
Forse è giusto pensare ai fatti e basta con le troppe teorie, ma se pensi solo a muovere le mani, vuoi delegare che qualcuno muova per te il cervello, la libertà è il bene più prezioso.
Indubbiamente la traviata non è il tuo genere anche perchè insegnanti pedanti ti hanno fatot odiar certa musica e la storia.
Trova allora qualcosa di bello che senti affine al tuo linguaggio..ma ricordati che il linguaggio è il significante...il significato è un altra cosa e deve sempre essere vivo e mai passare in secondo piano....prendi il de sfroos lo ascoltano i giovani... e parla alla gente...anni fa i giovani si vergognavano di parlar ein dialetto... perchè era roba da vecchi... basta trovare il modo e la via.

Anonimo ha detto...

comunque giussano è giussano !

kri ha detto...

LA TRAVIATA e' stata organizzata dal CORPO MUSICALE DAC GIUSSANO MUSICA...
caro LORD credo che se tu sei venuto l' evento ti interessava...ovviamente il target era di un 'eta' superiore alla tua,(cosa abbastanza normale)che ti sia di auspicio per i tuoi anni futuri...quando magari potrai portare tuoi nipotini...
che questo blog sia spunto per tutti pacificamente di scambiarsi idee ...per il centro e le periferie..insomma...tutta giussano unita...giovani e anziani e bambini...affinche' le tradizioni e le culture possano lasciare un segno tangibile nel tempo...
cordialita'

lord_edward ha detto...

noi giovani dobbiamo sempre sforzarci di dialogare coni più "adulti", e lo facciamo, più o meno bene che sia, ma lo facciamo. ma quando un adulto a giussano si è preoccupato di dialogare con un giovane? ve lo devo dire io o la risposta la conoscete già? probabilmente la conoscete. io sarò troppo giovane, ma tutto quel vostro discutere sull'"etichetta" di una manifestazione a cosa vi porta? intellettualmente parlando intendo. ripeto, sarà che sono troppo giovane e non capisco ma secondo me non vi rendete conto che è una discussione basata sul niente... come i politici, siete troppo impegnati a discutere sull'etichette per guardare ai contenuti. sono quelli che contano e sono quelli che interessano ai cittadini. delle etichette non frega niente a nessuno.

Anonimo ha detto...

io penso che tu sia vecchio dentro...sfasato.
pper il resto fa ciò che vuoi e pensa quello che credi fratello...ma datti all'ippica! e impara a scrivere!

Anonimo ha detto...

giussnao è una bella citta, piccolina, quasi insignificante punto di edifici residenziali nel nord di milano visto dall'alto, eppure quante tensioni e menzogne e quanti finti samaritani.
vedremo.

lord_edward ha detto...

1."io penso che tu sia vecchio dentro...sfasato". dimmi il perchè...penso che le frasi vadano anche spiegate invece che sparate quando si è senza parole.

2. cos'ho scritto di così grammaticalmente sbagliato? cazzo, non sopporto la gente che quando non ha nulla con cui ribattere scrive cose a caso!! se ti rode di essere stato zittito da un giovincello è solo colpa tua che non hai argomenti. se non hai piùniente da dire trovati qualcosa da fare invece che scrivere cose insensate su questo blog.

Anonimo ha detto...

..caro lord , se una persona ti dice che sei sfasato vi sarà pure una ragione, asserisci di mirare ai contenuti e non alla forma eppure non leggi le critiche di contenuto che cordialmente che ti vengono rivolte, a proposito delle fonti, dei significanti e significati.
usi gerghi puerili.
pensi davvero che con due parole in croce possano restare sgomenti i tuoi interlocutori?
non hai il senso della dialettica, pretendi che altri parlino la tua lingua ma nopn ti sforzi di parlare quella degli altri.
il giovincello, e dico purtroppo perchè mi piacerebbe non ha zittito nessuno e purtroppo gli argomenti si moltiplicano dietro a cotanta arroganza e presunzione degna dell'inesperienza che in fondo ti giustifica.
una vera conferma e un consiglio, resta convinto delle tue idee! resta rigido sulle tue frasi, sui tuoi luoghi comuni dello scontro generazionale per cui tutti ti devono comprendere piccola bambi...
se dico che sei vecchio è perchè la forma mentis è anchilosata, in fondo il cervello è un muscolo ... se non si usa molto si irrigidisce... eh eh...
Parliamo pure rapper o ska o come ...ma avendo qualcosa da dire ... seguendo virtute e "canoscienza"!

lord_edward ha detto...

altre frasi a caso che non spiegano le tue affermazioni... ti assicuro che se sapessi chi sei potri smontarti dialetticamente in due minuti, perchè probabilmente, anzi sicuramente, non mi conosci ma con le parole sono sveltissimo. comunque non ti risponderò più, non penso sia il caso di rispondere a stupide provocazioni di una persona che si nasconde dietro l'anonimato... hai paura delle tue affermazioni. ciao e buona continuazione.

Anonimo ha detto...

caro Lord, a cà mia , chi si loda si sbroda...e tu sei molto pieno...
stammi bene e che tu possa avere una lunga carriera nostro Marsilio Ficino!
Ingnocchiati e prostrati, nonchè frementi di paura, temiamo la tua "ars memoriae et oratoriae" che son certo, farebbe vergognare pure il buon Bruno.
suoti pure i tuoi sacri calzari e guarda innanzi...
con ossequi. baciamo l mani!

Anonimo ha detto...

URCA ABBIAMO UNO SVELTISSIMO... E CHE E' UN REVOLVER LA TUA LINGUA?...UN COW BOY? UN TEXANO? ACCI...MA DA QUANDO LA VELOCITA' DELL'ELOQUIO E' DIRETTAMENTE PROPORZIONALE ALLA SUA PROFONDITA'?
ECCO SMENTITA UNA LEGGE NATURALE E VEDERSI RIACCREDITATI I QUAQQUARAQQQUUUAAAAAAAA......
FIRMATO: LE OCHE GIULIVE.

Anonimo ha detto...

scusate l'intromissione, ma il Lord, prima balbettava dicendo di essere un piccolo adolescente incompreso dal crudele mondo dei grandi , parlava di incomunicabilità generazionale e linguaggi diversi, ed ora...smascherato... pavoneggia arti oratorie e dialettica da sgamato... ehm... ehmm... velocità ed arroganza degna da politico di professione e puzza sotto il naso ... ( penso di comprenderne l'orientamento politico...quello di coloro che non lavorano) ...sigh...un altro buffone mascherato e presuntuoso che tende tranelli?
con un arroganza che nulla centra con il sudore della fronte dei nostri nonni che in questi periodi un tempo zappavano le patate!!!

Anonimo ha detto...

il classico "squalo/lupo" vestito da " mansueto agnello" made in MG (magna gr....)

Anonimo ha detto...

made in 'nduia, magic italy! in all the world...'nduia is the winner!!!

Anonimo ha detto...

bhè, sto Lord è proprio un lord inglese...coerenza zero.

Anonimo ha detto...

certo...w la demonio-craza!

emanuela ha detto...

al di là delle posizioni espresse (e del balletto delle critiche, dei botta e riposta/che alla fine fanno parte del gioco del blog) – mi pare che si sia tutti d’accordo sul fatto che anche a Giussano ci sia voglia di cultura e di momenti di aggregazione (due cose tra loro strettamente connesse).

Certo poi non è facile dar voce a questa "sete"

Ed allora, così, butto lì delle riflessioni

Intanto occorrerebbe essere capaci di differenziare l'offerta – per fasce di età e per temi.

E per farlo servono molte risorse, in termini economici e di risorse umane - che i comuni non sempre hanno.

In questo quadro mi sembra quindi importante l’apporto di tutte le associazioni che operano sul territorio.

Anzi, il problema è che forse manca la capacità di lavorare insieme in modo sinergico…

Anonimo ha detto...

già emanuela hai messo proprio l dito nella piaga: mancanza di soldi e materiale umano particolare.
particolare per due ragioni.
1)le varie associazioni vedono al centro della cultura solo se stesse e pensano solo a se stesse, pretendono tutto per loro.non faccio esempi ma vorrebbero monopolizzare tuttto per loro
2)essendo ego-centriche non hanno insita in sè stessi la disponibilità ad interagire con le altre, in modo sinergico, come dici tu.
da questo desolante quadro va da sè che quando uno è convinto di avere una visione tanto ego-centrica, finisce presto per esaurire anche il lato interessante di cultura che possiede per aridità. non accettando scambi e contaminazioni/collaborazioni con altri enti e da questi essere stimolato.
per lo più la provincia , a parte casi più unici che rari, è piena di questi problemi.
pertanto oserei dire è che la cultura che a essi può emergere, per quanto diffusa per fascie...ratta perlopiù di una amministrazione ordinaria della cultura, che volentiri finisce a sbrodolarsi su se stessa o a seguire mode non capite per solo spirito di emulazione e senza spirito critico.
nulla di speciale.
la cultura per me è altra cosa, o melgio occorre una cultura amodo di interventi straordinari che porti ondate di acqua fresca, denza di stimoli... forti e precisi, orientati, che sia acqua che nutre e smuove.
è un tema difficile da affrontar e in 4 righe ma spero venga compreso.
non si pretendono i saloni intellettuali della secession viennese, o della parigi o milano di inizio secolo...
ma comunque oltre agli stagnetti locali, pensare ogni tanto a quel grande fiume che passa....con acqua fresca.

Anonimo ha detto...

è passata quasi una settimana e ritorno divertito, perlomeno a sottolineare a Costanzo, così preoccupato d cosa facessi la domenica e come occupassi il mio tempo, a dirgli che sono qui, libero di agire, pensare, credere e gestire il mio tempo come meglio mi aggrada, fino a che qualcuno (come lui?) non vorrà obbligarmi , magari in nome del perbenismo, del salutismo, dell'ideologismo di turno, a fare diversamente!
hic et nunc!

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good