domenica 28 settembre 2014

Ecco la risposta all'interrogazione sulla vicenda "Lamplast"

La risposta fornita dall'Assessore alla Partita, mi fa pensare che i ricorsi siano piovuti - come dire- a "fagiolo".

7 commenti:

Anonimo ha detto...

vorrei dire che sono profondamente delusa da questa amministrazione ma sopratutto dal sindaco che prima promette per i giovani di Giussano un aiuto alla disoccupazione in campagna elettorale e poi amministra male non portando nulla di nuovo e sì che è giovanissimo dovrebbe essere aperto a nuovi progetti : impegnare giovani nella pulizia strade nelle scuole , nelle imprese di volontariato di Giussano, in corsi ... riconoscendo loro un minimo stipendio magari istituendo un fondo giovani per coprire tutto ciò e mettendolo a bilancio?
no si amministra solo pensando alla via da asfaltare vicino casa , oppure alle aree per far sgambare i cani certo, e in nostri ragazzi e parlo da mamma sono sempre più tristi e disoccupati con un record di 44% discoccupazione , con ditte di Giussano come la matteo grassi che ha portato i libri in tribunale e adesso saranno in 40 a casa o altre ditte della zona in grave crisi penso a Merone la cementeria Holcim che ne vuole lasciare a casa 80 .chissà quanta tristezza queste famiglie e quanto tristi i loro figli .
ma intanto per i politici locali l'importante è il loro stipendio e la comoda poltrona.

franco ha detto...

ma si potrebbe sapere che cosa è questa faccenda lamplast?? potrebbe essere spiegata con parole semplici a tutti sul questo blog?invece di postare lettere fogliacci di convocazioni??

alessio ha detto...

questa amministrazione è uno schifo preparate una mozione di sfiducia per questo sindaco !!!
( per fortuna che era sostenuto dall'oratorio)

Anonimo ha detto...

Della Lamplast Ema deve essere ben informata..
Anche perche aveva nelle sue liste un certo Longobardi.
In un articolo del Corriere ..se leggete in fondo.
http://archiviostorico.corriere.it/2014/aprile/10/Via_fabbrica_dall_area_verde_co_0_20140410_fdc4b6ec-c071-11e3-a067-b0200ba39e43.shtml

https://www.youtube.com/watch?v=zjmV6Vd6FE0

E' bello come scelta il tema di sottofondo del verde..




emanuela ha detto...

Certo Longobardi era uno dei candidati che mi sostenevano.
Ed allora, what's the problem?

In primo luogo, se avessi vinto le elezioni, il Sindaco sarei stata io, mica Longonardi.
La figura del sindaco fantoccio, la cedo volentieri ad altri.

In secondo, le mie posizioni le ho espresse in campagna elettorale..e quelle avrei seguito.


SULLA LAMPLAST: è una ditta che si trova lungo il lambro. Qui una sintesi della vicenda http://emanuelabeacco.blogspot.it/2014/05/il-problema-lamplast-la-nostra.html

Matteo Riva in Campagna elettorale ha cavalcato- come si dice- la vicenda sostenendo due cose:
1. non va consumata/ovvero costruita l'area di via viganò (area industriale prevista dal PGT votato dallo stesso Riva nel 2009 e nella quale Lamplast prevede di delocalizzare l'attività)

2) l'area lungo il Lambro va riconvertita in area verde.


Mi sembra che come al solito, alle promesse elettorali facciano seguito azioni concrete piuttosto confuse e disorganiche.

Sul primo punto ora la giunta è completamente silente.

Sul secondo, la nuova maggioranza è stata miracolosamente aiutata, da due provvidenziali ricorsi arrivati, come si dice, in area cesarini e promossi dai comuni di Verano e Carate.

Amminisitrazioni -sarà pure un caso- a marchio pd o al pd comunque vicine (Casati sindaco di Verano, ad esempio, è candidato con il PD di Ponti in provincia)

Anonimo ha detto...

Il comune di Verano zitto zitto infila, a ridosso di giussano, nell'ordine: un semavelox vergognoso (sistemi che si sa non hanno nulla a che vedere con la sicurezza stradale ma servono solo e solamente a fare cassa, a discapito dei cittadini che pagano l'inefficienza e gli sprechi dell'amministrazione pubblica), un mac donalds/mac drive ed un nuovo centro commerciale. Cioè nuovo traffico e nuovi problemi per i commercianti ...... Oltretutto si una strada dove ci sono già' tra giussano e mariano un numero enorme di centro commerciali. Fermo restando i diritti di tutti (comune di Verano, proprietario dell'area, investitore) mi sarei aspettato dal "nuovo che avanza" di giussano una qualche presa di posizione o almeno qualche riga di dichiarazione sul qualche giornalucolo locale. Ed invece nulla di nulla.
Eppure durante la precedente amministrazione, che è' stata di lunga la migliore degli ultimi 20 anni, grazie al tandem del "fare" Riva/Zorloni (e lo dico da ex elettore del centro sinistra , ora schifato), in mancanza di argomenti seri si attaccavano a tutto per fare polemiche. Anche ai fatti concreti. Ora la difesa del territorio, la manutenzione del patrimonio pubblico ecc ecc passano in secondo piano..... Che schifo! Che pena! Che delusione! Povera Giussano!!! E i vari soloni, elli ecc ecc paladini dell'ambiente, del consumo di territorio, dove sono finiti? Ma per favore!!!! Il nuovo che avanza, giussano cambia verso! Una gran presa per il culo per tutti i cittadini. L'ennesima.
Luca



emanuela ha detto...

Luca, intanto chiedo scusa per il ritardo con cui ho moderato il commento (ho avuto una settimana lavorativa piuttosto intensa)

Sono d'accordo.

La cosa più divertente è che Verano (il cui Sindaco siede oggi in consiglio Provinciale, ente deputato proprio alla tutela del terrtiorio sic!) mentre cementifica il suo territorio, viene a pontificare su quello Giussanese.

Il ricorso contro la Lamplast è stato, infatti, firmato da Lui.

Un ricorso, che in qualche modo salva le "chiappe" alla nuova Giunta, che da un lato è stata salvata e "sollevata" ddall'onere di dover prendere una decisione sui piani già approvati, ma al tempo stesso ha un"'arma" (il Ricorso pendente) che le consente di tenere l'operatore sulla graticola.


Ma il bello non finisce qui.

Infatti (nonostante le due amministrazioni stiano apparentemente "incrociando le spade sulla vicenda Lamplast) a guardare i voti ricevuto dal Sindaco Casati (http://www.provincia.mb.it/export/sites/default/doc/elezioni2014prov/ElezioniMB_12102014_indici.pdf ) verrebbe da pensare che la maggioranza di Giussano, ovvero il PD, abbia deciso di sostenerne la corsa in Provincia.

A pensar male, come diceva qualcuno, si fa peccato. Ma spesso ci si azzecca....