lunedì 15 settembre 2014

Davide contro Golia.


Oltre 73.000,00 euro all'anno circa, per 24 ore settimanali di lavoro. Quasi 400,000 euro in un mandato amministrativo.
Tanto costa al Comune di Giussano un Segretario Generale: lo impone la contrattazione collettiva di categoria; lo hanno confermato il Sindaco Riva e la sua maggioranza con la convenzione votata in Consiglio Comunale venerdì sera.
 
Come dichiarai in campagna elettorale, se fossi stata eletta mi sarei inventata "qualcosa" (una modifica statutaria, ad esempio) per eliminare una figura che così come oggi disciplinata, è anacronistica ed inattuale. Ed a dirlo, non sono lo io.

Il  Segretario Comunale (non me ne voglia il dott. Ballatore, al quale, come detto in Consiglio Comunale riconfermo tutta la mia stima personale e professionale) ha perso, in seguito alle varie riforme della p.a, buona parte delle sue funzioni.

Nel nuovo sistema degli enti locali emerso dalle riforme Bassanini, il compito di esprimere  i  pareri in ordine alla regolarità tecnica e contabile spetta solo al responsabile del servizio interessato. Cioè al relativo dirigente (s.v.. art. 49 del Testo Unico degli Enti Locali, 267/000)

Le varie riforme della p.a. hanno cioè tolto tali compiti al  Segretario, il quale oggi conserva una competenza "residuale e di carattere generale" (così dice il TAR Marche Ancona  sent. 194/2010).  In sostanza, la funzione e la relativa responsabilità sono venute meno.
Ma i Comuni continuano a pagare i lauti stipendi imposti dalla loro associazioni di categoria.

Gli alti compensi attribuiti alla dirigenza pubblica, sono una delle voci su cui dovrebbe incidere il legislatore che invece - con le solite misure demagogiche all'italiana- ha deciso di tagliare i costi della politica, dal basso. Riducendo il numero dei consiglieri comunali. Risparmiando ben 20 euro lordi a seduta e  castrando così la democrazia!

La necessità, da tempo avvertita  di riformare la figura del Segretario Comunale, ha sempre trovato la ferrea opposizioni della potente lobby dei Segretari. Una vera e propria casta tutelata dall'Agenzia Autonoma per la gestione dell'Albo dei Segretari Comunali e Provinciali.

Una casta  che solo i Sindaci, insieme, possono combattere, facendo pervenire tutti ed a gran voce le loro istanze al premier Renzi.
Esattamente come ha fatto il Sindaco di Lodi (non a caso il Comune del Braccio destro di Renzi, Guerini..).
La battaglia non è certo semplice.

Ma si sa, che in Italia i politici fanno le riforme solo quando costretti dal popolo che, spinto dalla fame,  scende in piazza con i forconi.
La vicenda degli scandali regionali docet.

Ecco perché è importante che i Sindaci, che tengono a fatica i cordoni del bilancio, facciano - anche con azioni rappresentative - sentire la loro voce.

 


8 commenti:

Antonio Fumagalli ha detto...

Insomma Amministrazione nuova vita amministrativa vecchia. D'accordo che il Segretario Comunale ha un ruolo istituzionale importante, il compenso mi sembra esagerato. Chiedo, questi Signori hanno valutato l'opportunità di avere un Segretario Part-time? Chiarisco, il Segretario presta il suo servizio in due Comuni e il compenso viene diviso a metà. Mi pare che sia un'opportunità fattibile e legale. Era proprio il caso avere un Segretario tutto per noi in considerando l'attuale condizione economica generale? Questa opportunità lo sanno che potevano prenderla in considerazione? Ne dubito.

emanuela ha detto...

Provvedo a precisare.....Il segretario è per 24 ore a Giussano e 12 (se non ricordo male ) in altro comune. Percepisce 73.000 euro da noi ed una trentina dall'altro comune..per 115.000 lordi circahttp://www.comune.giussano.mb.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3221

Anonimo ha detto...

Ema.. Ema.. e questa da dove spunta??

10) Riconoscimento del debito fuori bilancio per euro 1.962,80 a seguito sentenza del TAR Lombardia, ai sensi dell'art. 194 del D.Lgs. n. 267/2000

???

emanuela ha detto...

Di certo mettere all'o.d.g., dopo l'approvazione del bilancio, un riconoscimento di debito, mi pare dimostri una certa incapacità programmatoria.

Temo quindi di non essere in grado di rispondere alla domanda che a mio modesto parere andrebbe posta all'Assessore Vigano e al dirigente competente (ovvero al Dirigente del settore Finanziario e Servizi Sociali)

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
Mi scusi la domanda, ma il bilancio da approvare e' quello preventivo del 2014?

emanuela ha detto...

si. E' stato votato ieri sera.

Anonimo ha detto...

Ma non e' strano farlo a Settembre?
Come mai la vecchia giunta non l'ha fatto prima?aveva forse paura di dover aumentare la tassazione?
Poi,se non erro,la vecchia amministrazione per la mini-imu sulla prima casa del 2013 ci fece pagare l'aliquota massima.
Quindi non sono solo i comunisti ad aumentare la tassazione...e forse chissà non debbano farlo solo per la cattiva amministrazione che li ha preceduti.
Saluti

Anonimo ha detto...

che schifo non fa nulla un segretario comunale ma è davvero un peccato tanti soldi nostri buttati nel cesso