giovedì 1 aprile 2010

Mi si nota di più se vengo e mi metto in disparte o se non vengo ...

"L'essenziale è invisibile agli occhi" ripete, tra sè, il Il piccolo principe di Antoine de Saint Exuperie.

Ed i Consiglieri Corigliano, Carello, Cassina e Logiacco - essenziali - lo devono essere veramente molto, visto che la loro assenza, martedì sera, non è stata praticamente notata.
Quasi nessuno dei presenti ha, infatti, prestato particolare attenzione al fatto che i 4 componenti della Pdl, che a giugno avevano raccolto il plenum di voti (raccimolando ben 837 preferenze), non fossero seduti ai loro scranni, pronti ad approvare il primo bilancio della Giunta Riva.

Improvvisa e diffusa epidemia o premeditata scelta "di campo" ?
Ai miei tempi, "l'assenza" dei consiglieri di maggioranza acquistava un valore politico ben preciso: significava far mancare il numero legale e bloccare, così, il funzionamento del Consiglio Comunale.
Il messaggio arrivava ancora più forte e chiaro, se l'appuntamento mancato, riguarda l'atto principe per un'amministrazione, come, appunto, la programmazione finanziaria.
Ma lunedì il pericolo di "seduta deserta" è stato scongiurato, perchè a far da stampella alla mutilata maggioranza ci hanno pensato i consiglieri di Udc e Pd, i quali hanno deciso di restare in aula, consentendo alla Giunta di approvare il proprio bilancio.
Unica voce fuori dal coro, l'erede di Davide Colombo, Emilio Nespoli, insediatosi qualche seduta fa', che dopo la discussione del bilancio è uscito dall'aula.

La serata si è conclusa con l'intervento del Sindaco che -mostrando un indubbio savoir fair - ha ringraziato le opposizioni per aver consentito le votazioni.
E vissero tutti felici e contenti (tranne - ovviamenti - gli assenti).
Morettianamente parlando ....

19 commenti:

Anonimo ha detto...

ma lei era presente martedì in sala consiliare, io ho notato anche l'assenza di Angelo Molteni sempre PDL e di Soloni GD... non menzionati nel suo post... perchè? loro assenti giustificati e gli altri no... o state tramando qualcosa contro i "voluti dal popolo" e non NOMINATI dal Sindaco come qualcheduno mia cara... che li per grazia ricevuta... lei e trezzi compresi...!

Andrey ha detto...

Gentile Emanuela, dopo aver letto il Suo post sul cellulare mentre rientravo a casa, il treno permette questo ed altro, pensavo ad un commento spiritoso a proposito del riferimento temporale contenuto nel post: “ai miei tempi…”
Benedetta gioventù! La vita è bella. Possano le generazioni future liberarla da ogni male, oppressione e violenza, e goderla in tutto il suo splendore. Non tenendo conto del tempo che passa" avrebbe detto Trotsky . Poi arrivato a casa accedo al blog e vedo che qualcuno ha già postato un commento… Oddio, in questo caso commento è veramente una parola grossa! Probabilmente è stato fatto da qualcuno dei Consiglieri “invisibili”, visto il livore (o invidia…) di cui è impregnato. Ma tant’è. Di una cosa però sono certo, la politica sta all’anonimo delle 15,51, come la verginità a Ilona Staller. L’assenza di A. Molteni dimostra solo che il Sindaco sapeva che avrebbe avuto comunque i numeri, Roberto Soloni questa volta è più che giustificato visto che il bilancio non è il suo. E’ all’opposizione adesso! E poi, è da qualche anno che “amministrativamente” è assente, ed era pure assessore. Le ultime righe poi sono un capolavoro di “invidia sociale” ed è qui che si capisce che lo Scrivente è uno degli “invisibili” e lo fa comportare come un innamorato (del Sindaco) ma da lui non riamato.
Battute a parte, gentile Emanuela non se la prenda, ognuno da (e dice, me compreso) quello che può.
Suo Andrey Vyshinsky

Anonimo ha detto...

sol che si dice savoir faire...
per il resto, tutto è vanità, a parte i corrotti...
ma se togliamo pure questi, ne restano un paio su 20!!!

Anonimo ha detto...

"...UCCI UCCI SENTO ODOR DI GUAIUCCI... prepariamoci a uno scossoncino in comune... di quelli salutari e benefici..."
MARCO D'AVIANO

emanuela ha detto...

...vedo che il clima si surriscalda..
su Molteni e Soloni, Andrey mi ha "rubato" la risposta..

Di Trezzi "nominato".. non mi pare ci sià granchè da dire: la scelta degli assessori - considerati collaboratori del sindaco, e non espressione dei gruppi politici- rientra, PER LEGGE, nelle strette competenze del primo cittadino.

Quanto a me, non vedo dove sia lo scandalo visto che tutti i componenti delle commissioni non consilairi consultive, Lei -probabilmente incluso - sono stati nominati dal sindaco...

emanuela ha detto...

p.s. ho provveduto a rettificare l'errata espressione francese..

Anonimo ha detto...

GRAZIE A DIO!!! finalmene delle belle notizie...la reazione legittima di chi ha detto no a ricatti ricattini e ricattucci, e la società civile che, indipendentemente dalle idee politiche, nelle sue varie espressioni partitiche ha saputo non lasciare il sindaco e l'istituzione stessa in balia di 4 sbarbatelli inesperti e presuntuosi.
c'è ancora speranza!....forza giussano!

Anonimo ha detto...

errata corrige
5 sbarbatelli inesperti e presuntuosi
Carello Cassina Corigliamo Logiacco Molteni...

Anonimo ha detto...

si, error mio e ne chiedo venia, tuttavia , ad esser generosi, farebbero comunque, cerebralmente parlando al massimo per 4, anche se qualcuno sostiene per 3!

Anonimo ha detto...

fossero anche in mille, qui la questione è seria e non si deve cedere un centimetro a tali ricatti.

Anonimo ha detto...

purtroppo la politica è fatta di ricatti e Giussano l'ha scoperto solo ora mah! emanuela deliziaci tu.

Anonimo ha detto...

bhè,è inutiledecantar verginità ove tal virtù non esiste se non sulla bocca, tuttavia qui la posta in gioco era alta ed il sindaco ha fatto bene... pochi hanno la clef per comprenderne il senso...
e grazie a Dio qualcuno non conosce come fare i coperchi...

Anonimo ha detto...

non pensate invece che sia stata una messa in scena del PDL tutto organizzato per far passare il Sindaco come il grande collante di questa città che da spazio alla lista trezzi fa accordi con l'UDC per avere Pellegrino Assessore eliminando Mesiano e con un contentino sulla variante del PGT fa rimanere incollata la minoranza agli scranni del consiglio per far passare il bilancio. piu' passa il tempo e piu' ci avviciniamo alla "grand coalition" giussanese maggioranza e opposizione uniti per gli stessi affari (do ut des) per tenere la bocca cucita sullo scandalo piscina che ha visto arrivare la finanza giovedi negli uffici comunali. si sta gia pensando al grande complotto firmato Penna Fiperina! ai posteri o esperti l'ardua sentenza o giudizio vedete voi

Anonimo ha detto...

fosse anche quest'ultimo tutto frutto di verità, è pur sempre il male minore ve lo assicuro!
Ma del resto , come sosteneva Goethe, "ognuno vede ciò che conosce"!

Anonimo ha detto...

CURIOSA RIVOLUZIONE IN ATTO DALLE INASPETTATE RIPERCUSSIONI, OCCORRE ANALIZZARE CAUTAMENTE IL FATTO , I SEGNALI TUTTAVIA ERANO GIA' PALESI, SI SON ROTTI DEGLI EQUILIBRI E SE NE FORMANO DEGLI ALTRi.
vi e' da essere ottimisti, nonostante l'epoca grigia.
AD MAJORA!

emanuela ha detto...

.... non mi scandalizzano le crisi di maggioranza: fanno parte della dialettica politica ...
Io stessa ne sono stata un esempio.

Resto in attesa di qualche dichiarazione ufficiale, per capire se di crisi si è trattato o di semplici mal di pancia .....

Anonimo ha detto...

SPERIAMO SI POSSA UN GIORNO DIRE DI GIUSSANO CHE E' UNA CITTA'
DE-CALABRESIZZATA!

emanuela ha detto...

DE-CALABRESIZZATA? mi pare un po' eccessivo ..se così forse metà dei residenti dovrebbero partire per altri lidi ...

e..ahimè, io sarei la prima della coda...

Anonimo ha detto...

in alternativa ce ne possiamo andare noi, giussanesi di ogni luogo, estrazione ed origine nonchè colore, magari a francica !! mentre loro si tengono questa cara terra ormai avvelenata e ne seguono il declino.
sicuramente francica diverrebbe terra laboriosa e fertile dopo secoli!