venerdì 20 giugno 2014

.... ipse dixit? Indovina chi lo ha detto???


Martedì 24, sarà celebrata la prima seduta del Consiglio Comunale.
All'ordine del giorno, l'elezione del Presidente del Consiglio Comunale.
Una delicata figura; nevralgica per il funzionamento dell'assise cittadina, cui compete l'importante ruolo di garantire, da un lato, il funzionamento del consiglio comunale, nel rispetto di norme e regolamenti; dall'altro i diritti delle minoranze.
Un ruolo, come si dice, sopra le parti. Senza vincolo di mandato politico.

Ad oggi, benché manchino solo un paio di giorni alla prima del Consiglio ( e ne siano passati quasi  12 dalla proclamazione del nuovo Sindaco), non si sa ancora chi sarà designato per tale funzione.
In attesa di conoscere il nome proposto dalla maggioranza (ci sono solo indiscrezioni giornalistiche).. anticipo, fin d'ora una parte del mio intervento sul punto .
Un intervento- come si dice- che però non sarà frutto del "mio sacco".
Per evitare la solita accusa di "essere accidiosa" richiamerò le considerazioni espresse - ai tempi che furono, da due membri della futura nuova giunta....

La sensazione (parlo di sensazione perché non ho ancora nessun nome certo..), come sempre... è che si parli bene (quando si è all'opposizione) e si razzoli male, appena entrati nella stanza dei bottoni.
Ma ripeto. E ' una sensazione.. ...


Ecco gli interventi. Martedì sera... sveleremo i nomi ..degli autori...
“ a nome del ..omissis… la nostra richiesta sarà quella di affidare la Presidenza del Consiglio Comunale alle minoranze …omissis…perché riteniamo che sia garanzia di imparzialità e favorisca i rapporti all’interno del Consiglio.
Ricordiamo ai gruppi che oggi siedono nella maggioranza che cinque anni fa furono loro a chiederci di aver affidata la Presidenza del Consiglio…”

 
“Il Presidente del Consiglio è stato introdotto come figura" ...omissis…. di “garanzia dell’assemblea, dei meccanismi di discussione, di voto, per garantire il potere di controllo da parte del Consiglio.. omissis …E’ chiaro che la garanzia da parte del Consiglio Comunale è relativa al fatto che le minoranze siano garantite perché in genere le maggioranze tendono a diventare rulli compressori e quindi le minoranze in tutti i Consigli Comunali  a cui assistiamo dicono: noi vorremmo per garanzia la Presidenza del Consiglio Comunale..  omissis

omissis…Rispetto alla figura che ci avete proposto (n.d.r. proposta dalla maggioranza) ci sono due problemi. Il primo è di metodo., Se si voleva che tutto il Consiglio Comunale convergesse sulla figura di ..omissis. .. forse bisognava muoversi diversamente. Io ho ricevuto una telefonata mentre ero in vacanza ..omissis.. da parte di un mio Collega Consigliere il quale ha detto che c’era questa ipotesi, però la notizia stranamente era già uscita sulla stampa" (io..n.d.r. neppure quella.. aspetto il nome dalla stampa…)

Siccome non siamo noi che abbiamo la Golden Share della stampa ma è qualcun altro che la notizia fosse uscita impropriamente mi sembra improprio, scusate il bisticcio di parole. Ma lasciamo stare. Se si voleva la convergenza bisognava muoversi in modo radicalmente diverso.

Sul merito …omissis…”

Le considerazioni di merito, le rinvierò a quando qualcuno avrà la cortesia di informarci del nome del candidato...
 
 

3 commenti:

Anonimo ha detto...

L'immagine dell'"indovina chi" è perfetta ma ci sarebbe stata bene anche la raffigurazione di un bel "bilancino". Il nuovo che avanza? Non diciamo fesserie. Sono già state perse diverse occasioni per dimostrare che c'è un nuovo ceh avanza. Questa del Presidente del Consiglio comunale. E' una questione di democrazia. Il PD ha poco da gongolarsi per un risultato che, non me ne voglia il sindaco eletto a cui faccio i miei auguri di buon lavoro, non è certo merito della politica locale. Lo stesso vale per Mariano ed altri comuni grandi e piccoli dove c'è stato il ribaltone. Il Matteo di Giussano, come l'hanno ahimè chiamato, dovrà distreggiarsi tra i vecchi Soloni della politica locale e una macchina comunale che fa pietà, nonostante i tentativi di rimetterla in sesto della passata amministrazione. Compito arduo, in tempi oltretutto di ristrettezze economiche. Che dire....siam messi male. Speriamo nei giovani. Mi scuso per avere concentrato in questo post una serie di considerazioni che avevo in mente da tempo.
aldo rossi

Anonimo ha detto...

Se volessi essere corretta e obiettiva dovresti citare anche la risposta che venne data all'epoca da parte della maggioranza a quella richiesta e ricordare se poi venne eletto un Presidente della minoranza o meno...

Khaleesi dei Dothraki ha detto...

potrei azzardare il nome di quello che ha tirato in ballo la golden share della stampa? Soloni! (Ho indovinato?)